Laboratorio ottico a Varese

Centratura computerizzata delle lenti progressive in loco

Nel nostro laboratorio ottico di Varese siamo equipaggiati per rendere ogni paio di occhiali qualcosa di veramente personale, pensato che vestire perfettamente su chi li porta. Per avere degli occhiali che garantiscano una visione ottimale e il massimo del comfort, non basta avere un buon paio di lenti. E anche se un esame visivo fatto in maniera accurata e la scelta della montatura giusta sono fondamentali, sono comunque insufficienti per garantire un occhiale a regola d’arte. Affinché l’occhiale dia il meglio di sé sul tuo naso, è necessario che lenti e montatura siano montati insieme da professionisti seri e competenti. Solo la precisa centratura delle lenti, un loro taglio ben fatto e un inserimento nella montatura adeguato, ti garantiscono una buona visibilità. Il nostro laboratorio ottico a Varese è caratterizzato da qualità e professionalità. 

Offriamo la centratura computerizzata delle lenti progressive e, grazie ad apposite macchine e a una lunga e comprovata esperienza, realizziamo un occhiale fatto su misura per te.


Le conseguenze di una lente centrata male

Una volta gli ottici eseguivano la misurazione della centratura a mano: chiedevano al cliente di guardare in avanti con la montatura scelta indosso, marcavano con il pennarello la posizione delle pupille, segnavano la distanza degli occhi l’uno dall’altro. Non c’erano le strumentazioni che abbiamo a disposizione oggi, quindi si perdeva parte del potenziale dell’occhiale. Ad esempio, non si teneva adeguatamente conto del fatto che spesso gli occhi non sono equidistanti rispetto al centro del setto nasale.
Una centratura non accurata può far perdere fino al 40% dell’acuità visiva. Questo vale soprattutto con le lenti progressive, che dovrebbero essere ottimizzate per tutte e tre le zone di visione, ovvero lontano, intermedio e vicino. In questi casi anche solo la differenza di un millimetro può far tanto.
Possono insorgere diversi problemi quando la centratura non rispetta i parametri reali del viso, quali la distanza degli occhi tra loro, la distanza rispetto al setto nasale, la distanza dell’occhio rispetto alla lente. La prima, più evidente, è la fatica nell’abituarsi al nuovo paio di occhiali: in caso di centratura sbagliata, spesso la persona si lamenta di “vedere male”. Alcuni fanno addirittura notare che inclinando la montatura il problema si affievolisce, questo perché con l’inclinazione manuale “aggiustano” la centratura mal fatta.
La conseguenza più negativa, però, non è il semplice fastidio. Chi porta un paio di occhiali mal centrati tende infatti ad assumere posture errate, nel tentativo di trovare l’angolazione giusta per vedere meglio. Questo alla lunga può creare dolori e infiammazioni all’apparato muscolare, oltre che peggioramenti della vista.